Mandato di cattura per Alì, il rapitore di Rosa coinvolto in un giro di pedofilia

I 10 mesi di Rosa di Domenico lontana da casa sono al vaglio degli inquirenti che stanno ricostruendo, passo dopo passo, il periodo di allontanamento della 15enne da Sant’Antimo e il ruolo di Alì Qasib, il pachistano indagato per sequestro di persona e sottrazione di minore. Sul 27enne, inoltre, pesa un mandato di cattura internazionale ed anche gravi sospetti su un giro di pedofilia, una sorta di harem composto da ragazze minorenni, come riportato dal sito de ilmattino. La Procura di Napoli Nord tramite gli agenti della mobile napoletana effettuerà riscontri e verifiche, prima di decidere se e quali reati si configurano in questa storia dal lieto fine per Rosa e la sua famiglia.

Agli inquirenti, Rosa ha dichiarato anche di essere sempre stata trattata bene da Qasib, e di aver vissuto sempre in armonia con lui, soprattutto in Grecia e poi a Istanbul.