Marano. Morte Salvatore Arciello, indagato per omicidio colposo l’autista dell’autocompattatore

La morte di Salvatore Arciello, 32 anni, avvenuta nella giornata di ieri in via Sconditi, ha sconvolto l’intera comunità di Marano. L’operaio della ditta Tekra, che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, è stato tragicamente schiacciato da un autocompattatore nel deposito dell’azienda presso cui lavorava.

L’autista del mezzo, e collega di Salvatore, è stato interrogato alla presenza del suo avvocato Rosario Pezzella chiarendo la dinamica dell’incidente. L’uomo ha spiegato di non essersi accorto della presenza di Salvatore mentre faceva retromarcia e che il collega non era sulle pedane del camion che sono dotate di sensori che avvertono quando chi sta dietro scende. Forse Salvatore è scivolato a causa della pioggia.

Ora sarà l’inchiesta della magistratura di napoli Nord a fare luce sulla vicenda. Nel frattempo il mezzo e la salma sono state sequestrate. Oggi i sindacati hanno indetto un’ora di sciopero.