Marito e moglie con il ‘pezzotto’ sul contatore: 5 mila euro di corrente rubata

Modifica contatore
Furto di energia elettrica attraverso un contatore modificato

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe , in San Cipriano d’Aversa, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato di energia elettrica, di Luigi Basco, 51 anni, e di Ida Parente, 46enne, entrambi residenti a San Cipriano d’Aversa.

 

I militari dell’Arma, unitamente a personale tecnico della società ENEL, hanno accertato che gli arrestati avevano manomesso il contatore dell’abitazione in uso a Parente Ida, il cui contratto di fornitura era cessato in data 22 giugno 2016, continuando però a fruire del servizio in maniera fraudolenta attingendo all’energia elettrica erogata in favore di un circolo privato amministrato da Basco Luigi. Il  danno complessivo è stato quantificato dai tecnici ENEL in circa 5000,00  euro. I due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.