Multa di 500 euro per chi spara i fuochi a Mugnano, l’ordinanza del sindaco

Foto di repertorio

Il sindaco Luigi Sarnataro ha firmato l’ordinanza contro i botti illegali a Mugnano. Sarà valida da oggi al 7 gennaio 2020. E’ stato imposto il divieto di sparare materiale pirotecnico, ad eccezione degli spettacoli autorizzati dei professionisti. “Detta attività è causa di disagio e oggetto di lamentele da parte di cittadini, per l’uso spesso incontrollato di tali artifici e senza l’adozione delle minime precauzioni atte ad evitare pericoli e danni, diretti e indiretti, all’integrità fisica delle persone e degli animali e all’ambiente, determinando effetti luminosi e rumorosi che creano in soggetti deboli quali bambini, persone anziane ed ammalate, nonché animali, reazioni di disagio fisico e psichico – spiega il testo dell’ordinanza – L’accensione di fuochi d’artificio e degli altri artifici pirotecnici può provocare gravi danni specialmente se fatti esplodere in luoghi particolarmente affollati ed, inoltre, provoca una serie di conseguenze negative che si possono determinare, non solo verso persone, ma anche a carico degli animali in quanto il fragore dei botti, oltre che generare una evidente reazione di spavento, li porta frequentemente a perdere l’orientamento, esponendoli così a rischio di smarrimento o investimento da parte dei veicoli

Stessa interdizione per coloro che dispongono di aree private, finestre, balconi, lastrici solari. Per coloro che violeranno l’ordinanza è prevista una multa da 25 a 500 euro.

IL DIVIETO DI GIUGLIANO

Petardi, botti e fuochi di Capodanno, ordinanza di divieto del sindaco di Giugliano