C’è l’ok da parte delle istituzioni: “una strada intitolata a Stefano Cucchi”

(Immagine di repertorio - archivio InterNapoli)

Il caso giudiziario sulla morte assurda di Stefano Cucchi ha coinvolto centinaia di migliaia di italiani. Il film realizzato da Netflix, che ricostruisce la vicenda e ripercorre le ultime ore di vita del giovane geometra romano, ha risvegliato la coscienza di un Paese. In ultimo, il colpo di scena importantissimo ai fini processuali: il carabiniere Tedesco ha confessato – dopo 9 lunghi anni – ciò che è accaduto durante l’interrogatorio. Quello su Stefano Cucchi fu pestaggio, fino alla morte. Non c’è alcun dubbio. Non che ce ne fossero, aggiungeremmo. Il VIII di Roma, nelle ultime ore, approvando una proposta in Consiglio, ha deciso di dedicare una strada del quartiere Garbatella alla memoria di Stefano Cucchi. Una decisione di enorme spessore significativo, a conclusione di un decennio troppo buio per poterlo considerare giusto. La notizia è riportata, tra gli altri, dai colleghi di Sky Tg24.