Napoli, ordinanza di De Magistris
Napoli, ordinanza di De Magistris

Nuova ordinanza firmata a Napoli dal primo cittadino Luigi De Magistris che con questo piano anti-smog vieta la circolazione delle auto. Entrerà in vigore da venerdì e sarà valida fino al 27 giugno dalle ore 11:00 alle ore 17:00 e sabato 26 e domenica 27 giugno 2021, dalle ore 8:30 alle ore 18:30.

Lo stop alla mobilità a Napoli: il piano di De Magistris

Lo stop stabilito dall’inquinamento e dal gran caldo vieta la circolazione a Napoli delle seguenti auto e veicoli commerciali Euro 0 ed Euro 1. Comprese le auto d’epoca e/o storiche. Vietato il transito ai veicoli commerciali ad alimentazione diesel N1, N2 E N3 di categoria inferiore o uguale ad Euro 3. Vieta la mobilità di autovetture di categoria inferiore o uguale ad Euro 3. Di motoveicoli e ciclomotori di categoria inferiore o uguale ad Euro 1.

I veicoli che potranno circolare

Inoltre, all’interno dell’ordinanza si precisa anche che i veicoli a cui è consentita la circolazione sul territorio di Napoli sono: gli autoveicoli che trasportano diversamente abili muniti di tesserino. Anche i veicoli di servizio: Forze dell’Ordine, Polizia locale, Protezione Civile e militari. Consentito il transito ai veicoli intestati ad Enti pubblici, società ed aziende erogatrici di pubblici servizi. Autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori con a bordo un medico in visita domiciliare per chiamate d’urgenza. Consentita la circolazione agli autoveicoli che trasportano soggetti portatori di malattie o che trasportano medicinali e gas terapeutici. Gli autoveicoli ed i bus delle aziende di trasporto pubblico, taxi e bus turistici. I veicoli intestati a cittadini residenti in regioni diverse dalla Campania con a bordo almeno un cittadino non residente in Campania. Consentita la circolazione ai veicoli delle autoscuole, muniti di apposita scritta ed ai veicoli ibridi ed elettrici

L’ordinanza concordata con l’assessorato dell’Ambiente

Nell’ordinanza del Sindaco di Napoli, concordata con l’assessorato all’Ambiente vengono resi noti i ‘bollettini quotidiani emessi dall’ARPA Campania della Rete Regionale di Monitoraggio della Qualità dell’Aria’ indicano il superamento del limite prefissato e ciò comporta l’adozione di specifici provvedimenti di divieto della circolazione veicolare.

Infine, nell’ordinanza si precisa anche il ‘bollettino Meteo-ambientale qualità dell’aria‘ emesso il giorno 23 giugno 2021 dall’Unita Operativa Complessa Monitoraggio e CEMEC del Centro Meteorologico e Climatologico dell’Arpa Campania indica una persistenza delle condizioni favorevoli all’accumulo delle PM10 e che per ”diminuire” gli effetti nocivi di queste polveri sottili, sia utile vietare la circolazione su tutto il territorio cittadino. Con il termine PM10, infatti, vengono indicate quelle particelle di Particolato (insieme di sostanze solide o liquide sospese in aria ed è uno degli inquinanti più frequenti nelle aree urbane).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.