Movida violenta a Napoli, entrano armati in ambulanza dopo una rissa in piazza
Movida violenta a Napoli, entrano armati in ambulanza dopo una rissa in piazza

Momenti di pura follia quelli vissuti a Napoli, dove intorno all’1:300 di notte alcune persone sono entrate armate in un’ambulanza. Il folle gesto è arrivato, per l’appunto, dopo l’intervento dei soccorsi a causa di una rissa tra giovani.

La denuncia social dall’associazione ‘Nessuno tocchi Ippocrate’

“Siamo stati allertati stanotte intorno all’1.30 per persona a terra insanguinata a seguito di una rissa a piazza 4 giornate. Non siamo riusciti ad arrivare sul posto poiché, fuori la caserma dei carabinieri ,che dista poco da li, c’erano i 2 ragazzi feriti che chiedevano aiuto al citofono degli stessi.

Ci fermiamo e li facciamo salire a bordo entrambi quando, improvvisamente, arriva e cerca di salire in ambulanza, il “gruppo rivale” con delle mazze. Ovviamente le porte erano chiuse ma da dentro, uno dei feriti apre il portellone. Mi trovavo al posto di guida e con la coda dell’occhio vedo uno degli aggressori, avvicinarsi al portellone laterale e ,dall’esterno, infilare un braccio nel finestrino con una pistola. Ovviamente l’unica cosa che ho potuto fare è ingranare la prima e correre verso il Cardarelli per metterci al sicuro ed attendere la polizia.”

Nel vano sanitario con la pistola puntata c’erano i due feriti, l’infermiere ed il medico.

Naturalmente il professionista nel racconto ha omesso i vari calci pugni e mazzate al mezzo di soccorso.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.