29.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Napoli. “Revoca del Reddito di cittadinanza a chi non manda i figli a scuola”, l’ipotesi


Revocare il reddito di cittadinanza alle famiglie i quali figli non rispettano i propri obblighi scolastici: questa l’idea del prefetto partenopeo per contrastare la violenza minorile e la dispersione scolastica.

Il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, pochi giorni fa aveva già manifestato la sua preoccupazione per lo stato dei giovani partenopei. Dopo la rissa a suon di coltelli a Posillipo e la successiva lite sugli scogli domenica scorsa, Palomba parla chiaro: “Non riguardano la movida di Napoli ma fanno parte di un contesto più ampio. È il disagio sociale che fa nascere queste cose. Il rapporto dell’INPS del mese scorso aveva già anticipato la particolare situazione psicologica che i giovani stanno attraversando post pandemia. Scontenti e senza una prospettiva, le menti e le emozioni dei più giovani sentono il peso degli ultimi anni. In Campania il campanello d’allarme “suona” sempre più forte al punto tale che l’eco è ormai arrivato alle “orecchie” del prefetto così come del governatore.

Il triste podio della Campania

Ad aggravare la salute psicologica dei giovani campani, così come a rendere più complesso donare un aiuto concreto ai giovanissimi, è la forte dispersione scolastica. Nella particolare classifica nazionale infatti la Campania è sul podio al terzo posto. L’infelice podio dimostra come un elevato numero di giovanissimi campani sfugge ai propri obblighi scolastici. L’abbandono dell’ambiente scolastico, o la sua sporadica frequentazione, non è solo dannoso per la propria formazione culturale va anche a gravare sull’emotività dei ragazzi, oltre ad essere una mancanza nei confronti di un obbligo.

L’istruzione e la conoscenza sono le armi di difesa nei confronti delle difficoltà che la “vita da adulti” comporta, ma l’ambiente scolastico è anche una vetrina in cui puoi concederti di vivere la tua età, tra alti e bassi, circondato da chi ti capisce e può aiutarti a crescere. La scuola diventa così non solo teatro della formazione professionale ma anche di quella personale.

La proposta del Prefetto Palomba

Motivo per cui il prefetto Palomba ha deciso di mettere sul tavolo la sua proposta nel corso del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il prefetto propone così di revocare il reddito di cittadinanza alle famiglie i quali figli non rispettano i propri obblighi scolastici. In questo modo il prefetto tenta di ristabilire il fenomeno della dispersione scolastica in Campania, ma anche e soprattutto di controllare i fenomeni di vandalismo tra i giovani. Reintegrandoli in un ambiente educativo che mira alla comprensione e alla crescita personale, nonché culturale, i giovanissimi potrebbero ritrovare la “retta via”.

Sarà quindi programmato un’incontro per definire le modalità per procedere alla revoca di alcune indennità, tra cui il reddito di cittadinanza, alle famiglie sopra descritte. Una volta definiti i pilastri della riforma la misura potrebbe riguardare anche altre categorie responsabili di illeciti, come per esempio i parcheggiatori abusivi.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Lo sceicco Al Thani fa sognare i tifosi del Napoli, la storia Instagram sibillina sul mercato

Una storia pubblicata - e poi rimossa - su Instagram dallo sceicco del Qatar Hamad Al Thani ha letteralmente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria