Da sinistra Andrea Andolfi e Vincenzo Amodio

Hanno evitato il carcere a vita rimediando trent’anni di reclusione. Sono i due presunti esecutori materiali del clan Cuccaro di Barra relativamente all’omicidio di Giovanni Gargiulo, un 14enne di San Giovanni a Teduccio che aveva la sola colpa di essere il fratello di Costantino, killer dei Formicola, e indicato come esecutore dell’agguato mortale a Salvatore Cuccaro. La sentenza con abbreviato è così giunta per Andrea Andolfi ‘o minorenne (difeso dagli avvocati Leopoldo Perone e Michele Basile) e Vincenzo Amodio (difeso da Giuseppe Milazzo e Daniele De Cicco). Ad inchiodare i due le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Gaetano Cervone. La notizia riportata da Il Roma.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.