19.1 C
Napoli
martedì, Aprile 16, 2024
PUBBLICITÀ

Presentato il progetto per il nuovo stadio Collana, lo storico impianto napoletano avrà una nuova vita

PUBBLICITÀ

È stato presentato questa mattina, presso la Sala De Sanctis di Palazzo Santa Lucia, il nuovo progetto per il complesso sportivo “A. Collana” di Napoli. Lo storico impianto, nel quartiere Vomero della città di Napoli, sarà reso sempre più fruibile e prestazionale nell’offerta dei servizi. Oltre al campo da gioco, storico stadio casalingo del Calcio Napoli fino agli anni ‘60, la struttura comprende diversi blocchi funzionali che permettono la realizzazione di un vero e proprio “Centro Sportivo Multidisciplinare”.

Cosa prevede il nuovo progetto

Il nuovo progetto prevede, infatti, la creazione di dieci nuove palestre, un campo di basket e una pista di pattinaggio, oltre alla piscina coperta, i cui lavori di adeguamento e risanamento sono già in corso. Con la copertura totale delle tribune dello stadio, sia dal lato di Vico Acitillo (prevista la demolizione e ricostruzione) che dal lato Quattro Giornate, sono previsti parcheggi interrati per 222 posti auto in un territorio, come quello della V municipalità, nel quale persiste da tempo un problema di spazi per la sosta. Per quanto riguarda il campo e la pista di atletica leggera è programmata la realizzazione di una nuova illuminazione a LED posta sulle tribune che permetterà di aumentare l’attrattiva della struttura, incrementare il comfort visivo e il benessere degli atleti con un fascio luminoso uniforme e privo di abbagliamento. Infine, il progetto consentirà anche un intervento di arredo urbano nell’area circostante a disposizione di tutta la cittadinanza.

PUBBLICITÀ

Il costo si aggirerà sui 40 milioni di euro

In attesa della sentenza del Consiglio di Stato relativa alla vicenda del rapporto con l’attuale concessionario, la Regione ha redatto un documento di indirizzo alla progettazione per la definizione di questi interventi di riqualificazione per un valore presunto di spesa di circa 40 milioni di euro. “L’affidamento della gestione dell’impianto all’Agenzia Regionale Universiadi per lo Sport garantirà, grazie anche ad un protocollo d’intesa già sottoscritto con il CONI Regionale”, dichiara l’Ing. Flavio De Martino, Direttore Generale dell’ARUS, “il prosieguo delle attività sportive, a tale scopo sarà previsto un apposito programma operativo di interventi che seguiranno la suddivisione in blocchi funzionali del complesso stesso in modo da consentire le attività senza soluzione di continuità”.

Le parole del presidente De Luca

“Siamo impegnati davvero con uno sforzo enorme nell’impiantistica sportiva a partire dal 2018 con la realizzazione delle Universiadi”, ha sottolineato il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, “il Collana è un impianto storico della città di Napoli, al quale siamo legati tutti quanti per tante ragioni. È un punto chiave non solo per il rilancio dell’attività sportiva, per le famiglie e le società, ma anche per il quartiere Vomero. L’attività sportiva è, oggi, uno dei principali canali che abbiamo per salvare un’intera generazione perché il livello di sofferenza psicologica che registriamo tra i giovani è sconvolgente. Per queste ragioni abbiamo fatto il massimo sforzo possibile, 40 milioni di euro, nonostante dal governo nazionale continuino a tenere bloccati i fondi Sviluppo e Coesione da più di un anno. Fondi che sarebbero, appunto, destinati anche all’impiantistica sportiva”.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Emma Marrone a Le Iene: “No fecondazione per donne single? Una str***ata enorme”

Emma Marrone senza filtri a Le Iene. La vincitrice di Amici e Sanremo 2012, si racconta come sempre senza filtri e...

Nella stessa categoria