Vigili Urbani Ercolano
Immagine di repertorio

Pugno duro contro i furbetti del cartellino ad Ercolano, due vigili urbani licenziati e uno sospeso.

Due vigili licenziati e uno – il terzo -, sospeso dal servizio (e quindi dallo stipendio) per tre mesi. Ieri mattina è arrivata la prima sentenza per lo “scandalo assenteismo” ad Ercolano. Ad emettere il duro verdetto in merito all’inchiesta aperta dalla Procura di Napoli, che vede indagati tre agenti del comando vigili di Vico Posta per falso e truffa ai danni dello Stato, è stata la commissione disciplinare del Comune. Ai tre sospettati, un mese fa, fu notificato un avviso di garanzia.

Le accuse contro i vigili urbani indagati ad Ercolano

Secondo le accuse i tre indagati, durante l’orario di lavoro, sbrigavano faccende personali. Ad ogni modo, come riporta anche Il Mattino, il procedimento penale a loro carico è ancora aperto e potranno dunque difendersi, in tribunale, dalle accuse frutto dell’inchiesta interna dei loro colleghi. Una decisione che i tre potranno comunque impugnare davanti al giudice del lavoro. «Conosco i dipendenti ed ho sempre avuto l’impressione che facessero bene il proprio mestiere, fermo restando che ho massimo rispetto per il lavoro e la decisione della commissione disciplinare. Resta l’amarezza per un fatto che lede l’immagine della città e mina quel rapporto di fiducia tra i cittadini e la pubblica amministrazione», commenta il sindaco Ciro Buonajuto.

Il sindaco, ad ogni modo, aveva già annunciato l’intenzione del Comune di costituirsi parte civile nel processo. Gli eposodi risalgono allo scorso maggio qunado i tre, durante l’orario di servizio, avrebbero portato le loro vetture all’autolavaggio. I sospettati sono inoltre accusati di aver falsificato una multa ai danni di un automobilista. Nel momento in cui veniva redatto il verbale, infatti, come confermato dai colleghi, gli agenti erano in ufficio e non in strada.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.