Un mese e mezzo di paura e agonia. Tanto è durato il coma di Patrizia Panico, la 64enne ridotta in fin di vita in seguito ad una rapina su via Salvator Rosa. Le sue condizioni sono ancora critiche e la donna, stando a quanto riferito dai parenti a Il Roma (che ha riportato la notizia), alterna momenti di apparente lucidità ad altri di completa assenza. Pochi giorni fa è stato intanto disposto il suo trasferimento dalla Rianimazione del Cardarelli a una clinica specialistica della provincia di Benevento dove la donna inizierà la riabilitazione. Per quei fatti erano stati arrestati il 19enne Luigi Frenna e un minorenne (leggi qui l’articolo): nel corso dell’interrogatori negli uffici di via Medina il giovane aveva ammesso le proprie responsabilità indicando anche il luogo in cui lui e il complice avevano nascosto l’Honda Sh rosso rapinato alla Petrone e alla nipote. Per i due giovani il gip ha comunque escluso l’imputazione di tentato omicidio derubricando le accuse alle sole lesioni aggravate.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.