Rapinarolex a Roma, il gip concede i domiciliari a Salvatore Arillo

Si era reso irreperibile fino ad inizio giugno. Ieri Salvatore Arillo ha ottenuto i domiciliari. Il gip di Roma ha accolto le argomentazioni difensive del legale dell’uomo, l’avvocato Antonio Rizzo, concedendogli una diversa misura cautelare. Arillo era accusato di alcune rapina di Rolex commesse a Roma lo scorso anno. In particolare era finito al centro di un’inchiesta giudiziaria per un raid messo a segno nell’aprile dello scorso anno quando riuscì a portar via un Rolex del valore di 35mila euro afferrando la vittima al collo e ai polsi. Oltre a questo ad Arillo veniva contestato un altro ‘colpo’ ai danni di un automobilista che nel traffico si vide sfilare il proprio orologio dal polso. Secondo la Procura ad effettuare quel raid proprio Arillo insieme ad un complice. Da allora Arillo si era reso irreperibile fino al giugno scorso: da ieri invece è ristretto agli arresti domiciliari grazie alla linea difensiva tenuta dal suo legale.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.