Novità dal Governo: reddito di cittadinanza sospeso, chi perde il sussidio

Melito di Napoli: Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Photo by Steve J. Morgan, 1 October 2003.

Reddito di cittadinanza sospeso? Il nuovo governo ci pensa in modo serio. Ma una cosa è certa: il reddito di cittadinanza, una delle misure bandiera del primo governo Conte, sarà confermato anche per il prossimo anno. Una delle novità in cantiere, a cui pensa il nuovo governo Pd-5 Stelle, è stata illustrata dal presidente dell’Inps Pasquale Tridico e riguarda la sospensione del beneficio “anti povertà” per chi firma un contratto a termine di breve durata. Vediamo di cosa si tratta nel dettaglio.

Reddito di cittadinanza sospeso: le info

Un semplice ‘stop and go’, insomma. “Un miglioramento ci è stato chiesto sul reddito, relativamente alla possibilità di interromperlo per il lavoratore che ha un rapporto di lavoro temporaneo, al massimo di tre mesi. Poi riprenderebbe il reddito. Sarebbe un incentivo a far accettare un lavoro anche se breve”: così il presidente dell’Inps Pasquale Tridico ha spiegato la novità in cantiere. In tal modo si eviterebbe di “rivedere l’Isee in funzione del lavoro” e quindi dell’erogazione del reddito di cittadinanza, ha aggiunto Tridico.

 

Ricordiamo che allo stato attuale, chi viene assunto anche soltanto per un mese è obbligato a rinunciare definitivamente al reddito di cittadinanza. Qualora dovessero essere confermate le anticipazioni romane, invece, al termine del breve contratto di lavoro si potrebbe tornare a fruire del sussidio.

Nelle prossime settimane ci saranno novità in merito.