Rico Femiano finisce nei guai, la polizia interrompe il concerto neomelodico
Rico Femiano finisce nei guai, la polizia interrompe il concerto neomelodico

Rico Femiano finisce nei guai, interrotto il concertino neomelodico. Stanotte gli agenti del Commissariato Bagnoli intervenivano in via Severino Boezio dopo la segnalazione di una festa in strada con musica ad alto volume. Giunti sul posto i poliziotti notavano numerose persone che, rapidamente, si allontanano alla vista delle sirene.

Dopodiché gli agenti identificavano due uomini, si tratta del cantante neomelodico 37enne e dell’organizzatore 57enne. I due sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19 per aver organizzato uno spettacolo senza garantire le misure idonee al fine di evitare assembramenti durante l’esibizione di Rico Femiano.

“Concerto abusivo a Forcella”, nuova denuncia di Borrelli a Tony Colombo

Nuova denuncia di Francesco Emilio Borrelli a Tony Colombo. A finire questa volta nel mirino un mini concerto tenuto ieri sera dal cantante neomelodico a Forcella. Anche Tina Rispoli, così come le tantissime persone radunatesi in Vico dei Maiorani, ha ripreso e postato la performance musicale nelle proprie Instagram Stories. Il consigliere denuncia anche i “vicoli invasi da scooter ed auto parcheggiate selvaggiamente” e “assembramenti incontrollati di persone” di cui “molte senza mascherina pur non rispettando neanche le distanze di sicurezza”. A segnalare l’episodio diversi residenti.

Concerto di Tony Colombo a Forcella, il commento di Francesco Emilio Borrelli

“Abbiamo sporto denuncia alle autorità per questa ennesima festa che ha messo in pericolo l’incolumità e la salute delle persone. Essendo state violate le norme anti covid e avendo bloccato di fatto una strada senza alcun permesso. Facendo un baccano insopportabile per i residenti sparando anche in modo illegale i fuochi. Se fosse dovuto passare un mezzo di soccorso sarebbe rimasto intrappolato. C’è chi le regole non le ha mai rispettate e continua ad infrangerle, fregandosene di sicurezza e legalità. Questo è un vero insulto a tutti quei musicisti che continuano a sacrificarsi e a lavorare in modo onesto e corretto”.

“Per tutte queste ragioni chiediamo che vi sia tolleranza zero per chi non rispetta le regole e mette in pericolo la pubblica sicurezza e la salute delle persone. Bisogna finirla con questa storia. Senza autorizzazioni e norme di sicurezza queste feste non si possono fare, chi viola le normative va denunciato e punito”, è stata la dichiarazione del Consigliere Borrelli sul concerto di Tony Colombo a Forcella.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.