Aversa. Morte Rio Andreozzi, disposta autopsia sul corpo del 24enne: indagato il camionista

Nelle prossime ore dopo l’autopsia disposta dal magistrato di turno, farà il suo ritorno a  casa la salma di Rio Andreozzi, il giovane di 24 anni morto in un drammatico incidente avvenuto mercoledì pomeriggio sulla statale Casilina, nei pressi di Pignataro Maggiore. Rio è morto in seguito all’impatto con un’autocisterna a bordo della sua Fiat 500.

Per la morte del 24enne, come si legge su edizione caserta, come da prassi, c’è un indagato : è il conducente del camion, un 50enne di Fontegreca, che ha impattato contro l’utilitaria di Rio, impegnato, secondo le prime ricostruzioni, in una manovra di sorpasso. La sua vettura ha invaso l’altra corsia provocando lo schianto mortale.

Il giovane è deceduto al momento dell’arrivo del pronto soccorso del Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta dove si trova ancora la salma, sotto sequestro, all’istituto di medicina legale. Intanto sono decine e decine i post di rabbia e dolore lasciati sui social dagli amici del 24enne molto conosciuto e benvoluto da tutti.