Omicidio Roberta Ragusa, condannato il marito. I familiari: “Giustizia è fatta”

La Cassazione ha confermato la condanna a vent’anni di carcere per Antonio Logli, accusato di aver ucciso e occultato il cadavere della moglie Roberta Ragusa.I familiari di Roberta hanno reagito in lacrime alla lettura della sentenza dei giudici della I sezione della corte di Cassazione che ha confermato la sentenza della Corte di Appello del 14 maggio 2018. «Finalmente si smetterà di dire che mia cugina era in giro a divertirsi. Mia cugina è morta, lo ha detto anche la Cassazione. Giustizia è fatta», hanno detto i parenti della donna, di cui non si aveva alcuna notizia da sette lunghi anni.