Schiaffo al controllore nella funicolare a Napoli, rabbia per l’aumento del biglietto

Aggressione nella serata di ieri ai danni di un dipendente Anm in servizio alla funicolare di Chiaia. Attorno alle 20 di sabato, una coppia composta da un anziano e da una donna si sarebbe introdotta all’interno dei convogli alla stazione di Parco Margherita esibendo e timbrando un solo biglietto anziché due. Quando l’addetto della funicolare stava per elevare la multa secondo quanto recita il regolamento, l’anziano lo ha colpito con uno schiaffo in faccia, per fortuna senza particolari conseguenze.

L’aggressore è stato poi identificato alla successiva fermata dai carabinieri e denunciato all’autorità giudiziaria. La rabbia dell’anziano si sarebbe scatenata dopo aver appreso che il biglietto di singola corsa venduto in stazione e non emesse dalle macchinette costasse 1,50 euro, ossia a prezzo maggiorato rispetto al normale prezzo di 1,10 euro come venduto dalle biglietterie autorizzate o dalle emettitrici. Secondo il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Santoro, che ha reso noto l’accaduto, l’episodio «impone una riflessione, sulla necessità di garantire una maggiore sicurezza degli operatori di stazione con una maggiore presenza di guardie giurate. Ma anche sulla assurdità di certe situazioni: la vicenda delle biglietterie automatiche che non danno resto è stata da me denunciata anni fa». Santoro poi aggiunge: «Maleducazione e violenza non possono essere giustificate assolutamente, quindi netta condanna nei confronti di un uomo che ha schiaffeggiato un lavoratore».