Sfuggito al maxi blitz contro l’Alleanza di Secondigliano, preso latitante a Napoli

Arrestato latitante a Napolo. L’uomo di 44 anni, originario del borgo Sant’Antonio Abate, Giuseppe Marsiglia cercava di sfuggire all’ordinanza che ha portato a 126 arresti dal 26 giugno. Dopo 20 giorni era rientrato a casa solo per qualche ora e proprio in quest’occasione è stato localizzato e tratto in arresto dai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Napoli.
Ritenuto affiliato al clan “Contini” in qualità di braccio destro di Antonio Cristiano, l’uomo dovrà rispondere di associazione di tipo mafioso.