“Stefano Cucchi venditore di morte” è bufera sul post choc di un esponente della Lega

Un post sulla vicenda Cucchi destinato a far discutere e che non è certamente passato inosservato.

Nino Blotta coordinatore della Lega a Pontecagnano Faiano, nel Salernitano, con un post Facebook ha definito Stefano Cucchi un portatore di morte. Ha poi apostrofato la sorella Ilaria con parole volgari.

Il post oltre ad essere pubblicato sulla propria pagina Facebook era stato condiviso anche sulla pagina della Lega locale per poi essere eliminato in un secondo momento. Blotta è stato condannato in maniera univoca da politici di destra e di sinistra per le sue parole definite dai più gravi e volgari.

Il coordinatore ha poi tentato di scusarsi dichiarando di essere stato frainteso e di non avere intenzione di offendere nessuno.