Di fronte al nuovo aumento dei contagi di coronavirus, trainato dalla diffusione delle varianti, la nuova ipotesi è quella di una “super zona rossa”, ovvero un nuovo lockdown nazionale, con una durata prestabilita (per esempio di 3 settimane), per far scendere la curva e contemporaneamente vaccinare più persone possibile. Durante questa settimana, comunque, il governo sarà al lavoro per valutare se intraprendere nuove misure restrittive

Cosa si intende per super zona rossa

Per super zona rossa si intende in sostanza un lockdown generale – forse con l’esclusione di eventuali zone bianche presenti al momento dell’entrata in vigore del provvedimento – coordinato con una campagna di vaccinazione di massa. Da qui a fine aprile è previsto infatti l’arrivo in Italia di 26 milioni di dosi di vaccino. L’idea di una super zona rossa sarebbe orientata perciò a chiudere tutto per somministrarle tutte e riaprire in una situazione radicalmente diversa grazie al gran numero di persone vaccinate.

Le altre ipotesi per evitare il lockdown generale

La super zona rossa non è però l’unica ipotesi a cui si lavora per far fronte all’esplosione dei contagi. Si valuta un rafforzamento delle misure e una possibile nuova stretta a partire già dal prossimo weekend. Per evitare un nuovo lockdown una delle possibilità è quella di anticipare il divieto di circolazione notturna di due o tre ore, rispetto alle 22. Oppure di procedere al lockdown, ma solo nei fine settimana. Altra ipotesi invece è la chiusura dei negozi nei territori dove sono chiuse le scuole, per evitare assembramenti, ad esempio, nei centri commerciali. In discussione c’è anche il parametro dei 250 casi su 100.000 persone, già utilizzato per le scuole, che potrebbe essere applicato per far scattare in automatico la zona rossa. Su questo si registra la ritrosia delle Regioni, che lo ritengono un disincentivo a fare i tamponi.

L’ipotesi

Sull’Italia sempre c’è dunque lo spettro di una super zona rossa. Si tratta di un’ulteriore stretta sulle misure che potrebbe andare da nuove chiusure nei weekend a un coprifuoco più esteso fino a un nuovo lockdown. Sono diverse le ipotesi che nelle prossime ore il Cts e il governo Draghi saranno chiamati a valutare. L’obiettivo della super zona rossa è di contrastare in maniera più efficace la nuova impennata di contagi di Coronavirus e la diffusione delle varianti, a cominciare da quella inglese. Di certo, si va verso regole più drastiche rispetto a quelle varate con il nuovo Dpcm del 6 marzo. “Sulla base dei dati mi aspetto che nelle prossime settimane l’impatto di questa variante (quella inglese, ndr) possa far crescere la curva, mi aspetto regioni che possono andare verso la zona rossa. Mi aspetto che le ordinanze possano essere ancora di natura restrittiva”, ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.