Tentato agguato nel Napoletano, la pistola del killer si inceppa

Tentato agguato fallito nel Napoletano. La pistola del killer si inceppa e la ‘vittima’ designata riesce a scampare al raid. Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 21,30 a Portici in via Benvenuto Cellini: stando alle prime notizie trapelate un uomo stava aspettava una persona ma quando quest’ultimo è arrivato vicino al suo ‘bersaglio’ la pistola si è inceppata  e la vittima è così riuscita a rifurgiarsi in un palazzo. Si ipotizza che la vittima dell’agguato possa essere un esponente molto in vista del clan Vollaro perché è lì che abita con la sua convivente. Un’indiscrezione che riporta allo scontro, in atto da mesi, tra quel che resta del clan Vollaro e i D’Amico-Mazzarella.

Da un lato i Vollaro, famiglia criminale che, nonostante gli arresti e le morti dei capiclan, risulta essere ancora egemone a Portici seppur ridimensionata; dall’altra i Mazzarella, la cui costola di San Giorgio a Cremano, in guerra già con i Troia di San Giorgio a Cremano, starebbe pensando di allargare i propri interessi legati al narcotraffico nella vicina città della Reggia. Ad aprire i contrasti l’apertura di una piazza di spaccio a Via Dalbono: questo ‘punto vendita’ starebbe alla base dei contrasti tra i due cartelli storici criminali. Contrasti che nei mesi scorsi hanno portato a più di un raid intimidatorio, la più eclatante una stesa nei pressi del Granatello.