Tragedia sfiorata in Campania, 15enne tenta il suicidio a scuola: bullizzato dai compagni

Sarebbe stato oggetto di continue vessazioni da parte dei compagni di scuola, talvolta anche a sfondo sessuale, sarebbero queste le ragioni che hanno spinto uno studente 15enne a tentare il suicidio in un istituto superiore di Montoro, in provincia di Avellino.
Il giovane, con problemi di autismo, ha tentato di lanciarsi dalla finestra della classe al secondo piano della scuola, ma fortunatamente è stato fermato in tempo dall’insegnante di sostegno.

LbU’episodio ha indotto la madre del bambino a chiedere l’intervento dei carabinieri della stazione di Serino, ai quali si è rivolta per denunciare le continue vessazioni che il figlio subisce in classe. Per evitare che l’alunno, in preda alla disperazione, possa compiere altri gesti autolesionisti, la dirigente scolastica ha disposto il trasferimento della classe al piano terra dell’edificio, ma non ha accolto la richiesta della madre di cambiare classe al bimbo, provato da un clima per lui insostenibile. Il caso è ora al vaglio dei carabinieri che hanno avviato le indagini. La scuola nel frattempo ha convocato un consiglio d’istituto straordinario proprio per affrontare questo caso.