Concerto non autorizzato a Napoli, Tony Colombo fermato dalla Polizia Municipale. Lui replica sui social

Tony Colombo finisce nuovamente al centro delle polemiche. L’ultimo episodio che ha visto protagonista il cantante neomelodico si è verificato ieri sera nella Pignasecca dove la Polizia Municipale di Napoli è intervenuta per bloccare un concerto non autorizzato dell’artista siciliano in occasione dell’inaugurazione di un negozio di abbigliamento.

Gli agenti sono intervenuti quando ormai si era già accalcato un folto numero di spettatori. Il passaparola era arrivato fino alle forze dell’ordine che, una volta verificata l’assenza di autorizzazioni, hanno proceduto alla sospensione dell’esibizione, mentre gli organizzatori sono stati identificati.

 

 

Poco dopo l’accaduto il neomelodico si è scusato con un video pubblicato sui social. “Scusateci per questa esibizione mancata – ha dichiarato Tony Colombo – ma purtroppo senza permessi non si possono fare le feste. Non possiamo esibirci senza autorizzazioni del Comune, della Siae, dell’autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico. Io ho dovuto interrompere quando purtroppo mi sono accorto che non c’erano i permessi. È giusto che sia così, le feste devono essere autorizzate. Vorrei scusarmi, spero che non capiti più anche perché io non farò mai più esibizioni senza le giuste autorizzazioni».