24.8 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Tragedia sfiorata a Sant’Antimo, impenna col motorino fuori la scuola e investe un bimbo


Un gesto superficiale e incosciente quello di un ragazzo che, per impennare sul motorino nella villa di fronte l‘Istituto Giovanni XXIII di Sant’Antimo, ha travolto un bimbo di 9 anni, salvo per miracolo.

Il racconto della mamma del bimbo investito del motorino

Il racconto ci giunge direttamente dalla madre del piccolo, ancora sotto shock per l’accaduto. La donna racconta che ieri, mentre si trovava nel parco con il figlio, un ragazzino ha preso a girare nell’area con il motorino. Nonostante gli fosse stato intimato di allontanarsi, dato il rischio che creava non essendo il luogo adatto a tale attività, il giovane aveva persistito. Non solo, aveva anche iniziato ad impennare – cioè a spostarsi sulla sola ruota posteriore del mezzo. Ed era stato proprio in questo frangente che era successo l’incidente.

Il piccolo, vivo per miracolo, è rimasto in osservazione tutta la notte

Il ragazzo, infatti, perdendo il controllo del motorino, aveva finito per travolgere il bambino, passandogli letteralmente sopra. Il piccolo, secondo quanto raccontato dalla madre, è vivo per miracolo, essendo di salute cagionevole. Probabilmente è stato solo grazie al pronto intervento dei presenti – al parco e al bar vicino – e al tempestivo accorrere dei carabinieri che si è evitato il peggio. Trasportato in ospedale, infatti, i medici l’hanno tenuto tutta la notte in osservazione, per scongiurare un’eventuale emorragia cerebrale. La madre si dice solo in parte sollevata dalla dimissione del figlio – che ha comunque riportato diverse ferite lievi. Infatti i risultati delle analisi effettuate non sono dei migliori e queste dovranno essere ripetute nei prossimi giorni.

motorino
Una delle ferite riportate dal bimbo investito.

Il monito lanciato dalla donna: “Spero che la tragedia sfiorata sia servita a qualcosa”

La donna, ad ogni modo, si dice grata per aver solo sfiorato la tragedia. “Mio figlio ieri è stato miracolato. Ringrazio chiunque l’abbia protetto” scrive. Ma coglie comunque l’occasione per lanciare un importantissimo monito. “Ciò che voglio dire con questo messaggio è che spero sia servito a qualcosa. Spero solo che ogni ragazzino che pensi di entrare in villa con il motorino si ricordi di mio figlio quasi morto. Che si ricordi di che tragedia si sia evitata ieri a Sant’Antimo. Oggi potevamo piangere un bambino di soli 9 anni per una cosa che si può evitare. Anzi, che si deve evitare“.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Promessa mantenuta!”, Priscilla Salerno festeggia la salvezza della Salernitana con uno spogliarello hot in strada

"Forza Granata ragazzi": lo ha detto la pornostar Priscilla Salerno che, come promesso, intorno alla mezzanotte ha offerto il suo "regalino"...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria