Violentò tre bambine nel suo studio, confermati i domiciliari per il pedofilo casertano

(Immagine di repertorio - archivio InterNapoli)

Lo scorso 6 dicembre vi raccontammo la terribile storia emersa dalle indagini dei Carabinieri di Piedimonte Matese. Un uomo di 55 anni, stimato professore di sociologia, abusò di tre bambine. Bambine piccolissime, tutte tra gli 8 e i 10 anni. In alcuni casi, gli abusi furono tentati o superficiali. In altri casi, l’orco riuscì nel suo intento. Si parla di rapporti anali e vaginali con una delle bambine: la più piccola. Talvolta chiuse nel suo studio, ad Alife. Comunque, violenze inenarrabili durate per tre lunghi anni. Qui la ricostruzione della storia, contestualmente alla notizia dell’arresto del 55enne a Piedimonte Matese. Gli avvocati difensori dell’uomo, però, chiesero la revoca dell’arresto. Cosa che i giudici hanno respinto categoricamente. Il processo va avanti: i particolari che continuano ad emergere sono inquietanti.