Volo gratuito da Napoli a Genova, la compagnia aerea mantiene la promessa per Samuele

Volotea, la compagnia di volo spagnolo che ha mantenuto una promessa importante: quella di far volare gratuitamente il piccolo Samuele Marcelli da Napoli a Genova, destinazione ospedale “Gaslini”. Samuele è un bambino di Polla, nel Vallo di Diano, affetto da oloprosencefalia semilobare, di tetraparesi spastico distonica. Purtroppo non tiene il capo e soffre altri tipi di patologie molto gravi per le quali sono necessari diversi viaggi dalla provincia di Salerno all’ospedale per i bambini speciali della Liguria. Viaggi onerosi per la famiglia e anche con diverse complicazioni da dover affrontare pure in volo. Per questo motivo qualche mese fa la famiglia Marcelli aveva chiesto supporto da parte di istituzioni, privati e cittadini.

“Ringrazio il Ceo di Volotea Carlos Munoz che ha mantenuto la promessa di non far pagare il biglietto al piccolo Samuele, in cura al Gaslini di Genova, garantendo tariffe agevolate anche alla mamma che lo accompagna”. Lo comunica il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che, lo scorso aprile, aveva inviato una lettera alla compagnia aerea chiedendo che il bambino, affetto oloprosencefalia semilobare, di tetraparesi spastico distonica, che non tiene il capo e lamenta altri problemi fisici molto gravi potesse viaggiare con la madre per curarsi pagando un solo biglietto aereo, ricevendo una risposta affermativa dalla compagnia aerea. Una vicenda che aveva visto anche Tommaso Pellegrino, presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, al fianco della famiglia.

“Il management di Volotea ha dimostrato grande umanità e buonsenso. Purtroppo l’acquisto di due biglietti aerei per ogni spostamento rappresentava un costo eccessivamente oneroso che la famiglia di Samuele non era in condizione di accollarsi. Apprendiamo con favore che, oltre al biglietto gratuito per il bambino, la compagnia aerea ha offerto delle tariffe agevolate per il ticket della mamma che lo accompagna. A questo punto non possiamo che inviare i nostri auguri al piccolo Samuele e alla sua famiglia, nella speranza che le cure possano dimostrarsi efficaci”.