L'ombra del voto inquinato ad Afragola, sfida al veleno tra Pannone e Giustino al ballottaggio
L'ombra del voto inquinato ad Afragola, sfida al veleno tra Pannone e Giustino al ballottaggio

Antonio Pannone e Gennaro Giustino si sfideranno al ballottaggio per diventare sindaco di Afragola. Da giorni il clima in città è incandescente poiché sulle elezioni pesano i recenti episodi di cronaca. Domenica un 39enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato dai carabinieri per corruzione elettorale ad Afragola. Inoltre sono state denunciate aggressioni subite da una parlamentare del M5s, Iolanda Di Stasio, e da esponenti locali del centrosinistra.

In questo clima di tensione l’Arma dei Carabinieri ha condotto i controlli sulla regolarità del voto. Il 39enne, notato dai carabinieri in atteggiamento sospetto in piazza Ciampa, veniva sottoposto a controllo e trovato in possesso di denaro contante (900 euro, in banconote di piccolo taglio) e di cartoncini promozionali di una candidata al Consiglio comunale. Inoltre sul suo smartphone sono state scoperte foto di documenti di alcuni cittadini.

SFIDA INCADESCENTE AD AFRAGOLA, PANNONE CONTRO GIUSTINO

Il candidato sindaco di Forza Italia, Giustino, ha accusato il suo competitor: “Questa città non vuole riaffidarsi ad un sistema che l’ha stritolata già dal 2008 al 2013. Ci giochiamo la nostra partita al ballottaggio e per questo la squadra è convinta. E’ stata competizione drogata da episodi scellerati che si sono consumati fuori ai seggi. Nessuno ha avuto il coraggio di dire che il mercato del voto era sostegno di Pannone. Nessuno ha avuto il coraggio di dire che le persone che sono state arrestati fuori ai seggi avevano in tasca il biglietto di Pannone e di una lista che lo appoggiava“, parole forti rilasciate da Giustino all’emittente NanoTv.

L’aspirante fascia tricolore di Fratelli d’Italia ha risposto alle accuse: “Gli afragolesi saranno chiamati a scegliere tra la nostra proposta plurale e condivisa che mira a realizzare un buon governo, mentre dall’altra ci sarà un’ammucchiata. Continueremo una campagna di ascolto con le energie sane della società civile. Se altri alzeranno i toni continueremo il dialogo con gli afragolesi. Dal primo all’ultimo giorno della campagna elettorale abbiamo chiesto agli afragolesi un voto libero. Nella mia coalizione non c’è spazio per pratiche deplorevoli che mirano a sfruttare il disagio e l’indigenza dei nostri concittadini“, dichiara Pannone. Gli elettori saranno chiamati nuovamente alle urne il prossimo 17 e 18 ottobre.

Elezioni ad Afragola, 4 consiglieri superano i mille voti: Biagio Castaldo è il più votato

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.