La triste storia di Arianna: «Mamma e papà uccisi dal Covid ma a noi non vogliono fare il tampone»

Da brividi la storia raccontata da una vittima dell’emergenza Coronavirus a Repubblica. Arianna ha perso entrambi i genitori a causa del COVID-19 ma nonostante la convivenza con entrambi, non gli è stato effettuato il tappeto.

Se state bene non c’è bisogno del tampone per il Covid

Arianna, 27enne napoletana viveva in casa con i genitori, il compagno ed il loro bambino. Questi ultimi due, insieme ad Arianna, non sono stati sottoposti ad alcun test. Perché? Stanno non bene e non ve ne sarebbe bisogno.

Arianna:«Ho finalmente avuto il tampone, ma niente da fare per il mio compagno e il bambino»

“Hanno detto che finché non stiamo male – ha dichiarato a Repubblica – non c’è bisogno. Dopo quattordici giorni di attesa però, sono riuscita ad ottenere il test. La circostanza però è assurda. Dopo aver tanto penato, è venuta una squadra dell’Asl, ha prelevato il tampone a me, ma non al mio compagno Alessandro, né al mio bambino”.

 

 

 

Da brividi la storia raccontata da una vittima dell’emergenza Coronavirus a Repubblica. Arianna ha perso entrambi i genitori a causa del COVID-19 ma nonostante la convivenza con entrambi, non gli è stato effettuato il tappeto.

Se state bene non c’è bisogno del tampone

Arianna, 27enne napoletana viveva in casa con i genitori, il compagno ed il loro bambino. Questi ultimi due, insieme ad Arianna, non sono stati sottoposti ad alcun test. Perché? Stanno non bene e non ve ne sarebbe bisogno.

Arianna:«Ho finalmente avuto il tampone, ma niente da fare per il mio compagno e il bambino»

“Hanno detto che finché non stiamo male – ha dichiarato a Repubblica – non c’è bisogno. Dopo quattordici giorni di attesa però, sono riuscita ad ottenere il test. La circostanza però è assurda. Dopo aver tanto penato, è venuta una squadra dell’Asl, ha prelevato il tampone a me, ma non al mio compagno Alessandro, né al mio bambino”.