Blitz nel Napoletano, sequestrati 2 milioni di articoli per la casa: “Altamente pericolosi”

Nel quadro dell’incessante attività esercitata dalla Guardia di Finanza sul territorio, a contrasto di tutti quei comportamenti in grado di minare la sana e leale concorrenza tra operatori del mercato, i finanzieri del comando provinciale Napoli hanno sequestrato circa 1.800.000 prodotti non sicuri. In particolare, i militari del gruppo di Nola, nell’ambito di un’attività info-investigativa, hanno individuato nel comune di Cicciano un esercizio commerciale, gestito da un cittadino di nazionalità cinese, dove erano esposti, per la vendita, gli articoli in parola. L’intervento dei finanzieri ha permesso di sottoporre a sequestro circa 1.732.175 prodotti in violazione al codice del consumo, consistenti prevalentemente in articoli ed accessori vari per le festività pasquali, nonchè decorazioni ed accessori per la casa.

L’intenzione del responsabile era immettere nel circuito commerciale, prodotti dal prezzo accattivante ma non conformi ai previsti standard di sicurezza richiesti anche dalla normativa comunitaria. Pertanto, il titolare è stato segnalato alla locale camera di commercio, industria ed artigianato per la violazione delle disposizioni concernenti il codice del consumo. da inizio 2019, le fiamme gialle nolane hanno complessivamente sottoposto a sequestro circa 7 milioni di prodotti privi della certificazione di conformità, segnalando alla competente autorità 3 soggetti. I servizi eseguiti nello specifico comparto testimoniano il costante impegno profuso dalla Finanza di Napoli a contrasto dell’illegalità economico-finanziaria e di illeciti particolarmente dannosi anche per la salute dei consumatori, soprattutto dei più piccoli.