Il capo ultras dei Mastiffs e il complice catturati dopo la rapina di un Rolex
Il capo ultras dei Mastiffs e il complice catturati dopo la rapina di un Rolex

Il capo ultras dei Mastiffs e il complice catturati dopo la rapina di un Rolex. Martedì pomeriggio la Polizia di Stato arrestava Carmine Tolomelli di 41 anni e G.P. di 40 anni. I due sono accusati della rapina dell’orologio commessa ai danni di un automobilista in Foro Bonaparte. L’episodio accadde lo scorso 28 settembre a Milano.

CHI E’ TOLOMELLI

Tolomelli è leader del gruppo ultras del Napoli “Mastiffs”. Immortalato accanto a Gennaro De Tommaso, alias Genny ‘a carogna, durante gli incidenti avvenuti a Roma per la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina nel 2014.

ASSALTO ALLA PORSCHE

Martedì scorso i poliziotti della Quinta sezione Antirapina della Squadra Mobile milanese seguirono i due uomini. Dopo aver percorso alcune vie della zona Sempione e San Siro, i rapinatori individuarono la vittima mentre percorreva Foro Bonaparte a bordo della sua Porsche 992 con targa svizzera e, non l’auto si è fermata nel traffico all’angolo con largo Cairoli. Uno dei rapinatori scese dallo scooter e il complice a bordo dello scooter spostò lo specchietto retrovisore sinistro, permettendo al primo di aprire lo sportello.

Dopo una violenta colluttazione, l’uomo riuscì a strappare l’orologio di marca Rolex modello Skydweller, in oro rosa, del valore di circa 45mila euro, dal polso della vittima. Alla fine risalirono a bordo dello scooter e allontanarsi velocemente con il complice.

LA TRAPPOLA DELLA POLIZIA

I poliziotti aspettarono i due vicino al box dove custodivano gli scooter. Infatti gli agenti scoprirono il nascondiglio della coppia nel corso delle indagini svolte nell’arco di pochi giorni. Non appena rientrati nel box per parcheggiare gli scooter, i due rapinatori vennero trovati dagli operanti in possesso dell’orologio rapinato. Gli agenti della Squadra Mobile, oltre agli scooter utilizzati con i numeri di telai abrasi, rinvenivano anche diverse targhe adesive false da utilizzare per commettere le rapine.

Questa è un’indagine svolta sotto la direzione della locale Procura della Repubblica per contrastare il fenomeno delle rapine di orologi in danno di automobilisti, consumate da soggetti a bordo di motoveicoli.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.