Castellammare piange Patrizia, cadavere nelle lamiere nell’auto: si prega per il marito

Si chiama Patrizia Oliva la donna che ha perso la vita sul raccordo autostradale di Castellammare di Stabia, all’altezza dello svincolo che conduce verso la costiera sorrentina. La vittima, residente a Castellammare, aveva 60 anni. Era a bordo di una Fiat Punto ed è rimasta  schiacciata dalle lamiere dell’autovettura, che si è accartocciata su sé stessa senza lasciarle scampo.

L’impatto ha coinvolto una Fiat Punto di colore rosso, una Renault Magane e un camion della Bartolini. In coma anche il marito, alla guida dell’auto e attualmente ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Destano preoccupazioni anche le condizioni di un’altra giovane donna, che viaggiava a bordo della Renault Megane, attualmente sottoposta alle cure dei medici dell’ospedale di Boscotrecase.

In base alle prime frammentarie ricostruzioni, lo scontro frontale sarebbe stato causato da una manovra azzardata (un sorpasso o un’inversione), che ha determinato l’impatto tra le due vetture e il camion. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia stradale, che hanno messo in sicurezza l’area effettuando i rilievi del caso per le indagini che dovranno fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente, mentre l’Anas ha disposto il senso unico alternato per consentire la rimozione delle autovetture.