“Oggi 1261 positivi in Campania”, De Luca anticipa i numeri del bollettino

de luca pericolo lockdown
Le parole di De Luca

“Oggi 1261 positivi in Campania”, De Luca anticipa i numeri del bollettino. Oggi pomeriggio Vincenzo De Luca è intervenuto durante la diretta del venerdì. Il Governatore della Campania è finito al centro delle polemiche dopo l’ordinanza di ieri sera che prevede la chiusura delle scuole fino al 30 ottobre. “Oggi i contagiati sono aumentati rispetto ad aprile, ma ci sono situazione meno gravi del contagio. Gli asintomatici sono maggiori rispetto alla primavera scorsa. Di fronte ai numeri di oggi non servono più le mezze misure: prima prendiamo decisioni forti, meglio è. E’ responsabile prendere oggi decisioni difficili e non aspettare oltre. La Campania è la più esposta al covid perché ha la maggior densità di popolazione d’Italia. Ciò ci obbliga a prendere decisione prima degli altri: l’obiettivo è salvare la vita delle persone. Fino ad oggi abbiamo 487 decessi. Ora dobbiamo fare attenzione perché questa situazione può essere compromessa.”.

Il Governatore ha parlato della prevenzione messa in atto dalla Regione in merito ai termoscanner, chiusura anticipata delle attività commerciali e lo screening dal 12 agosto che prevede il contact tracing. “Metteremo le persone asintomatiche in isolamento e renderemo efficace il controllo sul medio-lungo termine. Il dato di oggi è 1261 positivi su 14mila tamponi. Abbiamo preso misure rigorose dopo il dato di ieri, le decisione avranno effetti tra 20 giorni. “.

IL PREMIER CONTE E IL MINISTRO AZZOLINA CONTRO DE LUCA

La chiusura delle scuole in Campania non è andato giù a Giuseppe Conte. Il Premier ha così commentato l’ordinanza del Governatore Vincenzo De Luca: “Chiudere così di blocco la scuola secondo me non è la migliore soluzione. Abbiamo lavorato per creare delle condizioni di sicurezza e l’istituto superiore di sanità ha confermato che la curva del contagio nelle scuole è molto bassa” .

E’ arrivata la reazione della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina all’ordinanza del governatore campano Vincenzo De Luca che ha disposto la chiusura delle scuole fino al 30 ottobre in seguito all’emergenza coronavirus che ha fatto registrare in Campania oltre mille nuovi contagi. “E’ una decisione gravissima, profondamente sbagliata e inopportuna. Sembra che ci sia un accanimento contro la scuola, da parte del presidente De Luca: non solo è stato l’ultimo a riaprire le scuole, ma ora è il primo a richiuderle” commenta ai microfoni di Zapping, su Rai Radio1.

“Bloccheremo la Movida: coprifuoco ad Halloween”, De Luca ferma le feste