Mercoledì pomeriggio gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore hanno catturato ad Arzano, mentre si intratteneva in strada in via Taormina, Giuseppe Giaccio, 42enne napoletano nei cui confronti lo scorso 15 febbraio la Corte d’Appello di Napoli – I° Sezione Penale aveva emesso un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare disponendo la custodia in carcere. L’uomo, infatti, aveva violato gli arresti domiciliari cui era sottoposto per il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso e, per tale motivo, il G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord aveva emesso un decreto di latitanza. Giaccio viene indicato come un elemento apicale del gruppo della 167 di Arzano guidato dai Cristiano e da Giuseppe Monfregolo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.