Coronavirus e donne in gravidanza, cosa rischiano neonati e future mamme

Il Coronavirus può essere letale, ma cosa più provocare alle donne in gravidanza? Quali sono i rischi per feti e neonati? Sono le domande che gli scienziati continuano a porsi in queste settimane in cui il Covid-19 ha messo tenda in Europa ed in particolar modo in Italia, dove il numero di morti e contagiati è inferiore soltanto alla Cina.

Coronavirus, le donne in gravidanza rischiano quanto gli altri

Le donne incinte non sembrano maggiormente a rischio di sviluppare sintomi gravi, in caso di infezione da coronavirus. Diversamente da quanto osservato con la pandemia di influenza causata dal virus H1N1 nel 2009, i test su 147 pazienti incinte hanno evidenziato che  solo l’8% ha riportato forme importanti della malattia, e soltanto l’1% è finito in condizioni critiche.

Donne in gravidanza, covid-19 si trasmette al feto?

Per il momento non è possibile accertare la trasmissione verticale del COVID-19 al feto. Uno studio su 9 donne in gravidanza e sui loro figli pubblicato sul Lancet ha chiarito che i neonati (venuti alla luce con parto cesareo per ridurre i rischi di esposizione al virus) erano perfettamente sani.

 

Coronavirus, mantenere la distanza di sicurezza tra mamma e neonato

In ogni caso però bisogna mantenere la distanza di sicurezza dopo la nascita. I bambini che hanno contratto il Coronavirus, infatti, avevano trascorso del tempo a stretto contatto con la madre. Si evince, dunque, che la trasmissione sia avvenuta per via respiratoria dopo il parto, condotto senza particolari precauzioni, probabilmente perché le madri non avevano ancora ricevuto una diagnosi di infezione.

 

Coronavirus, più rischi per le donne in gravidanza allo stato iniziale

 

Poche sono le informazioni, invece, riguardo i rischi che corrono le donne che contraggono l’infezione nelle fasi iniziali della gravidanza. In generale, nei primi mesi le febbri sono associate a un rischio aumentato di disturbi dello sviluppo e difetti alla nascita dei neonati. Alcune infezioni epidemiche hanno conseguenze gravi per madri e bambini.