Fiumi di droga dall’Albania in gommone, trafficante arrestato a Napoli: era ricercato da 20 anni

Era ricercato da 20 anni, dopo due condanne definitive emesse dai tribunali di Cuneo e Siena, Mihallaq Boraku, 49 anni, origini albanesi, è stato arrestato sabato mattina a Ponticelli. Ora è in carcere a Secondigliano per scontare una condanna definitiva a 8 anni e 4 mesi. A stanarlo sono stati i poliziotti della Squadra Mobile di Napoli e Cuneo.

Nel Cuneese era stato fermato nel ’98 insieme a un albergatore di Bra, un impiegato di Farigliano e alcuni connazionali: viveva a Bra dove aveva costruito una rete che «importava» la droga dall’Albania alla Puglia in gommone poi fino in Piemonte. Era l’operazione «Besa» (in albanese significa giuramento) condotta dalla direzione antimafia di Torino che, a maggio ’97, portò al sequestro di duecento chilogrammi di marijuana provenienti destinati al mercato delle province di Cuneo, Asti, Alessandria e Torino.

La droga era stata sequestrata in un posto di blocco al casello dell’autostrada di Asti Est sulla Torino-Piacenza: era nel doppiofondo di un un camion che ufficialmente trasportava pesce e altri generi alimentari.