Erika morta in discoteca a 19 anni, si cerca il puher: “Uccisa da 2 o 4 pillole di ecstasy”

Erika Lucchesi è morta la notte tra sabato e domenica nella discoteca Jaiss di Sovigliana, a Vinci, in provincia di Firenze: proseguono le indagini dei carabinieri per il suo decesso, indagini che secondo quanto appreso sarebbero rivolte a risalire allo spacciatore che avrebbe ceduto la droga alla giovane, probabilmente ecstasy.

Secondo diverse testimonianze raccolte dai carabinieri infatti, prima di sentirsi male la 19enne avrebbe assunto ecstasy: testimonianze che però non sono concordi sul numero di pasticche di ecstasy assunte, due o addirittura quattro.

Dopo il fatto la discoteca è stata posta sotto sequestro. Sarà fatta l’autopsia ma in base a quanto emerso il pm Fabio Di Vizio, titolare dell’inchiesta, al momento non avrebbe ancora fissato la data dell’udienza per conferire l’incarico al medico legale, poiché in attesa di alcune risultanze investigative.