Lite per una donna finisce nel sangue, Benedetto Ferrara ucciso da 3 colpi di pistola

benedetto ferrara

Si è costituito nella notte ai carabinieri Michele Mulè, 28 anni, accusato dell’omicidio avvenuto nella tarda serata di ieri in piazza Marconi a Camporeale di Benedetto Ferrara, 26 anni. Il giovane avrebbe esploso tre colpi di pistola calibro 38 al culmine di una violenta lite per una donna. Mulè si è presentato in caserma ai carabinieri della compagnia di Partinico che già lo stavano cercando; è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e trasferito nel carcere palermitano di Pagliarelli a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Michele Mulè, che fa parte di una famiglia con numerosi pregiudicati, ha subito ammesso di aver sparato al rivale in amore dopo una violenta discussione e ha consegnato il revolver con cui ha fatto fuoco.

I post di dolore Benedetto Ferrara

Intanto sui social sono decine e decine i post di dolore per la morte di Benedetto Ferrara. Su Facebook si legge, “Non voglio commentare più di tanto perché non avrei parole per descrivere tutto ciò.  Posso solo dire che non si può morire a 26 anni. Riposa in pace sarai l’ angelo più bello veglia sulla tua famiglia. Benedetto Ferrara per sempre nel nostro cuore”, scrive Delia.

 

 

Mulè si è presentato in caserma ai carabinieri della compagnia di Partinico che già lo stavano cercando; è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e trasferito nel carcere palermitano di Pagliarelli a disposizione dell’autorità giudiziaria. Michele Mulè, che fa parte di una famiglia con numerosi soggetti noti alle forze dell’ordine, ha subito ammesso di aver sparato al rivale in amore dopo una violenta discussione e ha consegnato il revolver con cui ha fatto fuoco. «Esprimo viva condanna per l’omicidio commesso proprio davanti alla chiesa di Camporeale – dice Don Antonio Caruso, arciprete di Camporeale – Elevo al Signore la mia preghiera e sono vicino ai familiari».

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook