Il parto poi il dramma, si chiamerà Anna come la mamma deceduta: buone notizie dal Monaldi

I medici hanno salvato la vita della piccola Michelle Anna mentre la madre Anna è deceduta. Dopo il lutto arriva la buona notizia diffusa su Facebook dal papà della bimba: “Vi ringrazio tutti a nome mio della mia famiglia e Anna scusate se non rispondo ai messaggi e alle telefonate ma ho il mio telefono aperto solo per i medici e infermieri che stanno curando la piccola Michelle Anna come se fosse figlia loro e che oggi ci ha dato una piccola speranza in più , grazie delle vostre preghiere Grazie grazie a tutti”. E’ stato scelto di chiamarla Anna, oltre che Michelle, proprio come la mamma appena deceduta. Ora la piccola è stata trasferita d’urgenza al reparto di Terapia intensiva neonatale al Monaldi.

Anna, secondo i primi accertamenti, è deceduta per un malore che non le ha lasciato scampo.  Già madre di due maschietti, Anna si è sentita male, disperata corsa verso la clinica Villa Stabia di Castellammare dove ha partorito la bimba di 4 Kg, poi l’improvvisa  morte.

Nei giorni scorsi sono stati celebrati i funerali della donna, commerciante di 41 anni morta al nono mese di gravidanza. La donna, già madre di due figli di 12 e 16 anni, è stata stroncata da un infarto che non le ha lasciato scampo.

Si è spenta nella clinica Villa Stabia di Castellammare. Inutili i tentativi dei medici di salvarle la vita. Anna Raiola era molto conosciuta a Scafati, gestiva un negozio di erboristeria nel centro città. Mancavano ormai pochi giorni ormai alla nascita della sua piccola. La 41enne ha però accusato un malore improvviso, è così scattata la corsa disperata in ospedale ma il suo cuore non ha retto. La bimba, nata con un parto cesareo, sta bene. L’intera comunità di Scafati ha voluto prendere parte alle esequie per l’addio alla 41enne che tutti ricordano come una persona gentile e solare.