Napoli e Caserta dal cuore d’oro, “Paghiamo noi la mensa alla bimba povera”

Crackers e tonno perchè è povera. La storia della bambina di 8 anni di origine straniera residente a Minerbe, Verona, ha indignato molte persone. La famiglia non ha potuto permettersi di pagare la retta scolastica, perciò la piccola è stata emarginata alla mensa.

“Ai bambini non si nega niente”

La mensa è diventato un luogo triste per la bambina “morosa”. Tutti i compagni hanno avuto il pranzo normale, mentre a lei hanno servito soltanto crackers e tonno. L’alunna è scoppiata a piangere. In questi giorni, alcune persone hanno offerto soldi propri per pagare la retta della piccola. “Ai bambini non si nega niente.”– lo ha affermato Ciro Leva, residente a Casoria. Ciro è il fondatore di una catena di autoscuole ed è noto come storico tifoso del Napoli. “Sono padre e nonno. Ieri ho letto tra le news che una bimba a Verona è povera e i genitori non hanno i soldi per pagare la mensa scolastica. Sono pronto a pagare tutta la retta di questa bambina per i prossimi anni che dovrà andare a scuola. Visto che le hanno dato solo una scatoletta di tonno e crackers. E’ una vergogna. Io sono napoletano e ne vado fiero. Il Sindaco di Minerbe si passi una mano per la coscienza. In ogni modo sono pronto a pagare la somma richiesta per garantire la mensa a questa bambina per tutto il tempo che dovrà andare a scuola. Aspetto di sapere l’importo e sarò contento di aver donato il sorriso ad un’innocente.”

La solidarietà di Napoli e Caserta

Anche una maestra di Casal di Principe si è offerta di aiutare la famiglia della bambina. “Sono un’insegnante di scuola primaria, quest’anno sono in una terza con bimbi di 8 anni – commenta l’insegnante di Casal di Principe su Facebook – la stessa età della bambina. Al solo pensiero che un mio alunno possa rimanere senza cibo mi sale una rabbia e uno sgomento indescrivibile. Sono una terrona, casertana, buonista e gliela pago io la retta”. – si è rivolta al Comune di Minerbe, guidato dal Sindaco leghista Andrea Girardi. Tanti altri cittadini casertani e napoletani stanno scrivendo alla pagina Facebook del comune per partecipare alle spese scolastiche della piccola di 8 anni.

Il gesto di Antonio Candreva

Il giocatore dell’Inter Candreva ha deciso di intervenire in favore della bambina. Il nerazzurro ha parlato con il Sindaco del paese di Minerbe (Verona), Andrea Girardi, per avere i dettagli della vicenda e annunciare che vorrebbe pagare la retta delle mensa in favore della bambina, che frequenta la scuola elementare.