Party a Giugliano senza mascherine e distanziamento, intervengono i carabinieri

Un frame della festa nel locale a Giugliano
Un frame della festa nel locale a Giugliano

Ragazzi in pista da ballo senza mascherine e distanziamento. E’ successo ieri al ‘Komodo’ in via San Francesco a Patria a Giugliano, lungo la Circumvallazione esterna. Qualche partecipante ha anche postato i video della festa sui social o fatto dirette, poi rimosse. C’è stato l’intervento dei carabinieri della Radiomobile di Giugliano, giunti sul posto dopo alcune segnalazioni all’interno del locale rimasto aperto oltre l’orario consentito. All’interno nessun distanziamento e diverspersone intente a ballare senza mascherina. I carabinieri hanno sgomberato immediatamente il locale e sanzionato il titolare. La struttura è stata chiusa temporaneamente come previsto dalla normativa anti Covid.

Festa per la comunione con il neomelodico, il video dei balli senza mascherine e distanziamento

Nonostante l’emergenza Covid desti sempre più preoccupazione, qualcuno continua ancora a sottovalutare la situazione. L’ultimo esempio si è registrato proprio sulle pendici del Vesuvio, in un ristorante, dove si è festeggiata probabilmente una prima comunione. Mancato distanziamento di sicurezza e assenza di mascherine: questo è quello che si è visto nei video pubblicati nel pomeriggio di ieri e rimosso poco dopo. A divulgare sui social le immagini è stato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Nel video, al quale sono seguiti una sfilza di commenti negativi, si vede esibire anche un cantante neomelodico ‘ingaggiato’ per i festeggiamenti della prima comunione. Le persone partecipano con entusiasmo allo show, con tanto di fazzolettata e balli. Un episodio che lascia riflettere, specie perché nei giorni scorsi è stata varata l’ultima normativa, la quale vieta severamente feste in spazi pubblici e privati, che prevedono la partecipazione di invitati estranei al nuclei familiare.

Ecco uno dei video della serata a Giugliano