Questione Santa Caterina, l’opposizione attacca il Sindaco: «Dove sono i soldi?»

(Uno scatto del Consiglio Comunale - Saverio Nappo, archivio InterNapoli)

Partiamo da un assunto: chi pensa che gestire la cosa pubblica sia cosa semplice è totalmente fuori strada. Assodato ciò, si può cominciare a scavare nel mucchio di soluzioni, discuterne e poi scegliere quella migliore. la funzione del Consiglio Comunale è grossomodo questa qui. Il Governo della città analizza le problematiche all’ordine del giorno e ne discute con la maggioranza e l’opposizione. Tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio che si è tenuto ieri, non poteva mancare la questione di via Santa Caterina da Siena. Negli ultimi mesi, la polemica ha animato la politica giuglianese. Le ondate di maltempo e il recente avvento del caldo torrido hanno trasformato “il fosso” in una fabbrica di schifezze. Giustamente, i residenti sono infuriati ed esasperati al tempo stesso. L’Amministrazione, in questo contesto, ha il compito di trovare una soluzione efficiente in tempi brevi. Non un giochetto da ragazzi, insomma.

santa caterina-giugliano-crollo-opposizione
Uno dei primi scatti del crollo in via Santa Caterina a Giugliano – Google

Per l’opposizione, l’Amministrazione è stata assente a via Santa Caterina

Quando il Consiglio è finalmente arrivato all’ultimo punto all’ordine del giorno, gli animi erano già surriscaldati. Il consigliere Nicola Palma (M5s) ha preso parola per primo, lanciando una provocazione. «Dubito che questo Consiglio si sarebbe svolto regolarmente se i lavori non fossero cominciati per tempo». Fa riferimento ai ritardi della partenza dei lavori di cantierizzazione dell’area di via Santa Caterina, step di preparazione ai lavori veri e propri che cominceranno a breve. Ma non è tutto. «Quest’Amministrazione non è stata in grado di conservare 1,2 milioni di euro in 3 anni per fronteggiare un’emergenza di questo genere. Eppure, in tutto questo tempo, ha sperperato una fortuna molto maggiore». Alle critiche mosse dal Consigliere Palma fanno il paio quelle del consigliere Alfonso Sequino (Forza Italia). «Quest’Amministrazione fino ad ora è stata assente sulla questione di via Santa Caterina. Nessuno si è fatto vedere all’assemblea dei residenti, ad esempio. Non si possono scaricare le colpe del passato sui residenti che oggi vivono nel quartiere».

Proposti sgravi fiscali per i residenti e i commercianti della zona

Certo non gli si può dare torto sull’assenza politica e umana, soprattutto per quanto riguarda l’assemblea dei residenti. Tuttavia, va precisato che il Sindaco si è recato più volte nell’area cantierizzata per supervisionare lo stato dei fatti. Sia durante le ondate di maltempo che di forte caldo. L’assemblea dei residenti, alla quale hanno partecipato i consiglieri Sequino, Russo e Palma, è solo l’ennesimo atto aggregativo degli abitanti del quartiere. Peraltro, organizzato e promosso dall’Associazione Polis.  La consigliera Anna Russo (Cambiamenti), poi, ha proposto sgravi fiscali per i residenti e i commercianti. «Il minimo per ripagarli dei disagi di queste settimane».