Rissa tra condomini finisce a colpi di machete, arrestato 36enne

Immagine di repertorio

Stava litigando con il vicino di casa quando ha afferrato un machete e lo ha colpito. L’uomo, un italiano di 36 anni, è stato arrestato con l’accusa di lesioni e porto di armi. E’ accaduto sul pianerottolo di una palazzina di Lainate, vicino Milano.

Protagonisti dell’assurda vicenda, due residenti di 36 e 34 anni. I due hanno iniziato a bisticciare di fronte agli occhi increduli dei vicini, per futili motivi. Poi la lite è divenuta sempre più violenta, fino a quando il 36enne – visibilmente ubriaco – ha impugnato il machete e ha ferito l’altro condomino. Fortunatamente la lama era molto piccola e la vittima non è rimasta ferita gravemente. Il 34enne è stato già dimesso dall’ospedale con una prognosi di pochi giorni.