Secondigliano. Anziano truffato, fingono di essere il figlio a telefono e gli portano via 2800 euro

Hanno simulato una telefonata del figlio che, trovandosi in un ufficio postale, mandava un incaricato a ritirare una cospicua somma di denaro dall’anziano padre. L’uomo si è ritrovato, nel giro di pochi minuti, vittima di truffa di ben 2.800 euro. È accaduto intorno a mezzogiorno, a Secondigliano, quando l’anziano, pensando che quella voce al telefono fosse davvero di suo figlio, non ha esitato a consegnare l’importo richiesto, prelevato da un giovane che si è presentato al suo domicilio. La notizia è stata riportata da periferiamonews.it