Si avvicina alla culla della figlia appena nata e prova a soffocarla in ospedale: «Il demonio»

Una storia macabra ed orrenda arriva dal Texas, negli Stati Uniti dove una donna, Shawna Renae Bieber è accusata di aver privato la sua giovane figlia di ossigeno. Nelle immagini delle telecamere si vede la donna afferrare la bambina e la stringe con forza. Fortunatamente la bimba è riuscita a sopravvivere: oggi ha 8 mesi ed è stata data in affido mentre la mamma è in carcere in attesa di processo.

Secondo quanto riporta il Mirror, la donna affermò che la bambina soffriva di episodi di apnea, poi confessò a un parente che un demone le aveva detto di mettere la mano sulla bocca della figlia, così sono partite le indagini, come si legge sul sito Leggo. Interrogata dalla polizia ha confessato che un demone voleva portarle via anche questa bambina, così ha cercato di farlo uscire dal suo corpo. Dopo averla provata a soffocare ha chiamato i soccorsi che hanno trovato la neonata blu quasi morta.