Lite familiare si trasforma in tragedia, guardia giurata spara ex moglie e figlio: poi tenta il suicidio

Avrebbe sparato all’ex moglie e al figlio, per poi puntare la pistola contro se stesso e fare fuoco. È quanto successo stamattina, riferisce l’Ansa, a Primavalle, alla periferia ovest di Roma. Tutti e tre sono stati trasportati in gravi condizioni in ospedale. La più grave sarebbe la donna, che è stata ferita anche con un coltello.

Il tentato omicidio-suicidio avvenuto a Primavalle in un’abitazione in via Francesco Maria Torrigio. Sul posto è intervenuta la polizia e le ambulanze del 118, chiamati dai vicini che hanno udito i colpi di arma da fuoco.

Da una prima ricostruzione, sembra che la coppia fosse separata. Stamattina la donna accompagnata dal figlio era andata a casa dell’ex per prendere alcune cose. Poi forse una lite, degenerata negli spari. L’uomo avrebbe prima colpito l’ex moglie con un coltello per poi sparare a lei e al figlio intervenuto a sua difesa. Ed avrebbe in seguito tentato di togliersi la vita con la stessa arma.

La notizia ha sconvolto gli abitanti del quartiere. La guardia giurata, in un primo momento ha accoltellato la moglie, poi afferra la pistola d’ordinanza (una 7,65) e inizia a sparare prima al figlio e poi alla moglie già ferita. «Ho visto una persona a terra in via Torrigio con una ferita alla gola, sanguinava e ho pensato fosse morto ma poi mi sono reso conto che respirava», ha raccontato un testimone. La polizia sta interrogando i vicini.

 

Primavalle- foto fonte: Il Messaggero
Primavalle- foto fonte: Il Messaggero

Primavalle

Il Quartiere Primavalle si trova nel territorio posto grossomodo tra Via Boccea, Via Pineta Sacchetti e Via di Torrevecchia, su un altopiano un tempo occupato dalla vasta Tenuta di Primavalle, un ampio fondo agricolo di proprietà, almeno dal XVI Secolo, del Capitolo di San Pietro.

Lite familiare si trasforma in tragedia a Pozzuoli, qualche anno fa la morte del primo fratello