Choc in Grecia per la morte di un neonato di 37 giorni, la più giovane vittima del Covid nel Paese. Il bimbo è deceduto oggi all’ospedale pediatrico ‘Agia Sofia’ dove era attaccato ad un respiratore, riferisce l’agenzia stampa ellenica Ana-Mpa. Il caso era stato reso pubblico la settimana scorsa dal ministro della Sanità Vassilis Kikilias, il quale aveva spiegato che il piccolo stava lottando per guarire.

In Grecia è morto un neonato  dopo solo 37 giorni di vita perché colpito dal Covid-19. Il bimbo era stato ricoverato presso l’Ospedale pediatrico Aglaia Kyriakou di Atene dove era attaccato ad un respiratore. Si tratta della vittima più giovane del Coronavirus in Grecia, sottolinea la stampa ellenica. Il suo caso era stato reso pubblico, la scorsa settimana, dal ministro della Salute greco, Vassilis Kikilias, il quale aveva spiegato che il piccolo stava lottando per guarire. Durante una riunione sulla situazione dell’epidemia in Grecia Kikilias aveva spiegato: ” Sto seguendo quotidianamente, dal 19 febbraio, lo stato di salute di un bambino di soli 24 giorni, ricoverato nell’unità di terapia intensiva. E’ un’anima piccola, innocente, che combatte per la vita, i medici fanno quello che possono e desideriamo che tutto vada bene”. –

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.