Va in commissariato per denunciare uno stupro e viene violentata da un poliziotto: arrestato

Vittima di uno stupro di gruppo, si è recata alla stazione di polizia per sporgere denuncia, ma è stata violentata dall’ufficiale di polizia in servizio. È successo ad Ahmedpur East, in Pakistan.

L’agente l’avrebbe attirata in disparte con l’inganno e il pretesto di raccogliere le sue dichiarazioni e poi avrebbe abusato di lei, secondo quanto riporta il Daily Mail.  L’uomo avrebbe anche filmato tutto minacciandola se l’avesse denunciato. La vittima non ha ceduto all’intimidazione e ha raccontato di entrambi i crimini. Il poliziotto è stato poi arrestato.

La polizia pakistana è sotto la lente di ingrandimento da un po’ per aver abusato del suo potere in altre circostanze. Le autorità, infatti, stanno indagando su sparatorie sospette e presunte operazioni contro il terrorismo. In un recente scontro a fuoco sono rimaste uccise quattro persone. Per la polizia si è trattato di una risposta necessaria per placare i ribelli, ma i familiari delle vittime e i testimoni hanno raccontato che la polizia ha ucciso a sangue freddo. La sparatoria ha suscitato indignazione e centinaia di persone in lutto si sono radunate a Lahore intonando slogan contro la polizia.