Marano. I Verdi:«No alle installazioni selvagge che deturpano il paesaggio»

Marano. L'area dove sorgerà una delle antenne di telefonia

Verdi tornano alla carica contro l’installazione “selvaggia” di antenne per la telefonia mobile in provincia di Napoli. “Il territorio – dichiarano gli esponenti Vincenzo Peretti e Giovanni Sabatino – sembra essere nuovamente alla mercé delle compagnie telefoniche che installano dove e come vogliono le loro antenne, sfregiando paesaggi e habitat”.
L’obiettivo dei Verdi è fare ordine nelle questioni urbanistiche, ambientali e paesaggistiche con particolare riferimento alla tutela della salute dei cittadini. Così come è avvenuto nel Comune di Qualiano dove è stato recentemente approvato grazie alla consigliera dei Verdi Giovanna Giglio il Regolamento per l’installazione delle antenne.
“A tal fine –spiegano Vincenzo Peretti e Giovanni Sabatino- è nato il 25 luglio 2014 a Marano di Napoli, zona San Rocco, Via Antica Consolare Campana, n. 34 il Comitato per la Tutela del territorio di San Rocco che punta ad ottenere dalle pubbliche autorità la rimozione delle cause di deturpamento ed inquinamento territoriale ed ambientale, attraverso l’opposizione alla realizzazione o all’attivazione di impianti per antenna di telefonia mobile con potenza impegnata superiore ai 20watt”.
Nella zona infatti sono state rilasciate tra la fine di giugno e l’inizio di luglio le autorizzazioni alle compagnie telefoniche Wind e Vodafone per l’installazione di antenne nel comune di Marano. Questo contrasta con i principi di tutela ambientale e con il diritto alla salute dei cittadini ed è per questo che i Verdi sollecitano la ricerca di luoghi più idonei per le antenne e la predisposizione di uno specifico regolamento comunale che disciplini la materia.