Napoli si mobilita per Antonio, colpito dal tumore al cervello: ha bisogno di aiuto

Aiuto per Antonio Piccolo 48 anni di Napoli 2 bimbi piccoli,
Il 1 luglio, a seguito di un’improvviso svenimento gli hanno diagnosticato un Glioblastoma multiforme al cervello al 4 stadio … Esso è una forma molto aggressiva di tumore che colpisce il sistema nervoso centrale. Sebbene si manifesti quasi esclusivamente nel cervello, La cura di questo tumore è molto difficile …anche se con la terapia è possibile rallentarne la progressione e ridurne i disturbi (sintomi).
Ma questo in Antonio non è stato possibile, ovvero dopo una lunga operazione al cervello e lughi cicli di chemioterapica e radioterapia, l’ultima risonanza aggiornata del 29 novembre 2019 ha dato esito negativo, cioè il tumore si è ripresentato.
Questa operazione molto invasiva, o comunque il tumore ha spento completamente la parte sinistra del cervello . Tali disturbi sono causati dalla massa tumorale che, espandendosi all’interno del cranio, provoca un aumento di pressione e la dilatazione dei vasi sanguigni cerebrali. I disturbi (sintomi) possono essere anche di tipo neurologico e non specifici, come disturbi della personalità o dello stato di coscienza.
Infatti Antonio ha perso completamente la parola, e il sistema nervoso che controlla il corpo umano ha determinato la perdita di tutta la parte sinistra del corpo ovvero braccio e gamba sinistra.
Vi chiedamo aiuto perché per riuscire a mantenere in vita ancora Antonio , e per fare questo dobbiamo affidarci ad un’equipe Medica sita in Germania. Che permetterebbero l’asportazione di tutta la massa tumorale situata nel cervello, operazione che in Italia non è consentita.
Ovviamente l’operazione comporta una spesa di € 55.000 , e che dopo tutte le cure , tac e risonanze non possiamo più permetterci.
Tra massimo 20 giorni Antonio deve operarsi! E vi chiedamo aiuto per lui.. per la moglie e per i suoi bellissimi bambini.
Consapevoli del fatto che la cifra è esorbitante! Ma è la nostra unica e sola ancora di speranza .
Sotto allego Iban , in modo che qualcuno di buon cuore possa aiutarci in questa lotta contro questo brutto male.
Ovviamente Antonio non vuole arrendersi , e lo si capisce dai suoi occhi. Noi non possiamo arrenderci! Non possiamo precluderci una speranza come quella di arrivare in Germania. I figli piccoli non possono capire quanto la vita sia stata ingiusta con loro . Quindi l’unica carta da giocare in questo gioco chiamato vita è il vostro aiuto.
Speranzosi e fiduciosi di anche una piccola offerta vi ringraziamo anticipatamente .🙏 CONDIVIDETEEEEEEE X FAVOREEEEEEEEEE